logo

Acquatravel nell’area VivaVoce

 

Domenica 2 marzo dalle 12 alle 13 si parlerà di gestione dell’acqua nel serbatoio della potabile con Acquatravel. L’acqua caricata nel serbatoio della potabile si può bere? Molti non lo fanno perché la ritengono malsana e, d’altro canto, normalmente non è buona né all’olfatto, né al gusto. Eppure è possibile conservare e consumare con sicurezza l’acqua dei serbatoi. Acquatravel ha progettato una serie di filtri che permettono di caricare e conservare l’acqua potabile privandola di batteri e impedendo ad agenti esterni di essere immessi durante le operazioni di carico. Così è per esempio per il filtro a sedimenti che mette in sicurezza il serbatoio evitando di caricare sabbia, mucillagine, alghe ecc. Un altro prezioso aiuto arriva da un prodotto in grado di disgregare le molecole di calcare trasformandole in “aragonite” che ha la proprietà di non aderire alle pareti del circuito idraulico e alle serpentine dello scaldabagno. Il prodotto ideale per risolvere il problema batteriologico è, poi, un filtro appena uscito sul mercato che si installa dopo la pompa ed elimina tutti i batteri presenti nell’acqua. Ma gli esperti di Acquatravel non si limiteranno a proporre il ventaglio di soluzioni progettate per poter utilizzare serenamente e con soddisfazione l’acqua del serbatoio anche a tavola. Tra gli argomenti trattati ci saranno anche i sistemi di conservazione delle bottiglie di plastica poiché, pochi lo sanno, il PET con le variazioni di temperatura assorbe gli agenti esterni e contamina il suo contenuto.

 

Casella di testo: torna alla rassegna stampa