Ad un camperista non chiedere mai di bere l’acqua del suo camper, sarebbe come dire ad un sommelier di assaggiare del buon vino aggiungendo l’acqua nel bicchiere… è una cosa che lo farebbe inorridire.

acqua potabile

Foto di BreakDown da Pixabay

Di cosa hanno paura i camperisti? Prima di tutto, e giustamente, delle cariche batteriologiche, non tanto per i batteri che possono essere ingeriti, ma soprattutto per quelli che vengono inalati e possono causare gravi malattie, che in taluni casi potrebbero arrecare la morte.

 

ogni volta si fa la doccia, infatti, la vaporizzazione che subisce l’acqua viene assorbita dal corpo umano attraverso la bocca o il naso e se nell’acqua c’è il batterio della Legionella, ad esempio, potrebbe diventare un grosso problema.

 

La legionella è un batterio che fino ai 25 gradi rimane inerme nell’acqua stagnante, ma appena la temperatura va oltre e fino ai 45 gradi, si riproduce moltiplicandosi in maniera esponenziale. Cento batteri alle condizioni giuste, in 5 ore diventano 3.000.000 e per infettare un uomo ne bastano circa 30.000.

 

I camper d’estate e in primavera sono sempre sotto al sole, questo fa facilmente intuire che il problema della legionella potrebbe realmente concretizzarsi. Senza fare terrorismo bisogna dire, però, che prendere la legionella non è così facile, vengono colpite di più le persone anziane, immunodepresse e fragili. In ogni caso il pericolo può essere certamente ridotto con delle piccole precauzioni

 

Come prevenire il contagio da legionella

 

  • Pulizia dei serbatoi. Primo passo per la prevenzione da legionella è la pulizia dei serbatoi e dell’impianto dell’acqua potabile, che noi consigliamo di fare ogni 6 mesi con prodotti non a base di cloro, ma di ossigeno. Sconsigliamo vivamente il cloro perché il biofilm (il viscido che sentite sulle pareti), che è la casa dei batteri, è resistente ai Biocidi. Se lo usate il disinfettante rimbalza sul biofilm e i batteri sotto lo strato viscido continuano a vivere per poi ricontaminare l’acqua.
  • Utilizzare un filtro per il carico dell’acqua. Il secondo passo e quello di interporre un filtro almeno di 5 micron sul tubo di carico, prima che l’acqua entri dentro al serbatoio, per evitare che corpi estranei poi si depositino all’interno e contribuiscano a contaminare l’acqua stagnante. Non usate i filtri a rete che si trovano in commercio, hanno una filtrazione troppo blanda e non fermano le spore di muffa e delle alghe. La filtrazione deve essere almeno di 5 micron se non più bassa.
  • Maggiore attenzione al serbatoio. Il terzo passo per considerare l’acqua sempre potabile è fare in modo che il serbatoio la mantenga tale. I serbatoi non sono stagni, hanno uno sfogo del troppo pieno e uno sfiato che permette all’aria di entrare quando l’acqua esce, risucchiata dalla pompa (tanta acqua esce, tanta aria entra) e con l’aria l’acqua si può contaminare velocemente. Inoltre nelle aree sosta l’ambiente esterno non è sterile e magari ci si ferma su uno sterrato o vicino a degli alberi con foglie e petali che possono essere trasportati dal vento ed entrare accidentalmente nel serbatoio e depositarsi sul fondo. Per questo è necessario considerare l’acqua nel serbatoio sempre a rischio contaminazione, cosa a cui si può ovviare con dei prodotti sia chimici che meccanici. I prodotti chimici mantengono l’acqua per 4\5 giorni per poi evaporare, ma è importante usare Presidi Medici Chirurgici che siano stati controllati e di tipo alimentare, famose marche a base di cloro sono dei disinfettanti quindi Presidi Medici Chirurgici, ma non sono stati registrati e testati per l’acqua potabile. Da un punto di vista meccanico invece, basta installare un filtro dopo la pompa, all’interno del camper che abbia una filtrazione di 0,1\0,01 micron. Il segreto per mantenere un serbatoio privo di batteri è anche quello di svuotarlo sempre dopo ogni uscita.

 

acqua potabile

 

Acquatravel da anni lavora con lo scopo di trovare soluzioni sempre più efficaci per la potabilizzazione dell’acqua in camper. Per tutte e tre le fasi descritte sono stati studiati prodotti ad hoc, testati e certificati per operare nel modo più efficiente e sicuro. Qui il nostro catalogo prodotti.

 

Maggiori info:

QUANTO NE SAI DELL’ACQUA NEL TUO SERBATOIO?

POTABILITÀ DELL’ACQUA IN CAMPER, CARAVAN E BARCHE: COME OTTENERLA?

LEGIONELLOSI IN CAMPER, COME PREVENIRLA